MOXA

Moxa

 

La Moxa è una antica tecnica orientale che sfrutta il potere benefico del calore prodotto dalla combustione dell’artemisa. Il termine Moxa deriva dagli ideogrammi giapponesi “Moe” bruciare e “Kusa” erba. Infatti in questa tecnica cinese si utilizzano piccole porzioni di Artemisia, in polvere o in bastoncino, che vengono bruciate sulla pelle o vicino ai punti interessati per riscaldarli e stimolarli  senza provocare scottature.

Utilizza gli stessi punti dell’agopuntura ma non è una tecnica invasiva, infatti il riscaldamento avviene nelle aree della cute al di sopra dei punti di agopuntura o dei meridiani energetici. È particolarmente indicata per liberare i flussi energetici ed armonizzare il QI o per trattare patologie dovute al freddo o al calore, dimostrando le sue potenzialità sopratutto nelle fasi croniche delle malattie.

La Moxibustione viene comunemente trattata in molte strutture ospedaliere ed è abbinata al massaggio, all’agopunura o viene utilizzata come tecnica singola.

Dal 2010 l’UNESCO ha ritenuto la Moxa patrimonio culturale dell`umanita inserendola nella lista tra i Patrimoni orali e immateriali dell’umanità, insieme all’agopuntura.

 

La procedura
A cosa serve
Suggerimenti per gli Ospiti
Torna a Trattamenti Olistici