via Roma 4/b, 37030 Lavagno VR

Come ricaricarsi di energia positiva al mattino

Stai vivendo un periodo particolarmente stressante?

Ti capita di svegliarti stanca e demotivata?

Se hai davvero poca voglia d’iniziare la giornata devi sapere che è una sensazione comune.

Svegliarsi e sentire di non avere abbastanza energia positiva per affrontare eventuali imprevisti è un disagio ricorrente.

Devi sapere che una delle domande che mi vengono fatte più spesso in Auraspei è:

 “Come posso ricaricarmi di energia positiva?”

In situazioni come questa, quando l’energia di buona qualità fa fatica a uscire la mia risposta è più o meno sempre la stessa:

“Credimi, basta poco per ricaricarsi di energia positiva: devi partire da te”.

Gli sguardi sono sorpresi e perplessi.

Forse perché si aspettano un pippone galattico sulla crescita personale o piuttosto una serie di attività e tecniche che, a metterle in pratica, sembra sia più facile scalare l’Everest (soprattutto hai le batterie scariche).

In realtà c’è un modo davvero  semplice per ricaricarsi di energia positiva, partendo dal mattino:

Alzarsi mezz’ora prima del solito“.*

Il motivo è molto semplice, la mattina è il momento della giornata in cui è più facile ricaricarsi di energia vitale.

Il modo in cui inizi la giornata dà l’impronta a tutte le altre ore che seguono.

E come dice il detto: “chi ben inizia…

Si, è vero. Io faccio parte del Club delle 5 del Mattino. Ma ho riadattato al mio corpo e alla mia mente gli insegnamenti dell’autore: Robin Sharma. In questo modo non mi stresso e la mente rimane radicata col fisico. 

Alzarsi mezz’ora prima però non basta. Devi occupare questo tempo con attività adatte a ricaricarsi di energia vitale.

Quindi, no, non puoi svegliarti mezzora prima e guardare la tua serie preferita, mi dispiace.

Alzarsi mezz’ora alla mattina è fattibile per tutti.

Mezzora è un tempo che non va a impattare sulla tua normale routine stravolgendola, e inoltre non ti priva di una grande quantità di sonno. I primi giorni saranno un po più difficili, ma ti assicuro che, con un po’ di volontà e un briciolo di costanza, ci vorrà davvero poco per introdurre questa routine.

Se vuoi ricaricarti di energia vitale, questo è il modo con il quale mi sono trovata meglio per partire con la marcia più bassa e dare modo, al motore corpo-mente, di scaldarsi per poi andare spedito fino a sera.

E come occupare questi 30 minuti preziosi, dedicati al tuo benessere?

Importante: se sei una mamma che sta allattando a richiesta, o se lavori su turni, sarà più difficile mettere in pratica quanto ti sto per dire. Me ne rendo conto, in questo caso cerca di riposare più che puoi, se non ti è possibile dormire rimani con gli occhi chiusi, respiro tranquillo e rilassato. Sarà una manna dal cielo. Quei trenta minuti ti daranno maggior carburante.

Come ricaricarsi energeticamente

Di seguito ti elenco cinque 5 attività alla portata di tutti per ricaricarsi di energia positiva.

Questi sono anche argomenti che approfondisco nella newsletter e di cui ho parlato nel mio libro: Prima Arrivi Tu.

Come ricaricarsi di energia vitale con lo Yoga

I benefici dello yoga sono sotto gli occhi di tutti.

“Semplicemente” unisce il movimento del corpo, a momenti statici, di concentrazione, insieme ai benefici della mente.

Questo è un toccasana per poter ricaricare l’energia vitale del corpo, ma allo stesso tempo la prontezza di spirito della mente.

Puoi iniziare con la respirazione, poi le pratiche dolci per preparare il corpo all’azione e unire una piccola focalizzazione sui tuoi propositi giornalieri.

Io, ad esempio, sono allieva di una scuola fantastica che mi permette di praticare online. Ogni tanto organizza degli incontri in presenza, così ci si vede e ci si saluta di persona.

Questa è davvero la scuola che fa per me: parte dalle basi e pian piano, con i tuoi tempi personali, puoi scegliere se aumentare la difficoltà, la durata delle lezioni e pure l’insegnante, tra quelli che fanno parte di questa scuola di yoga

Meditazione, per ricaricarsi energeticamente

La meditazione regala davvero libertà nella mente, un focus maggiore e una consapevolezza da sorriso sulle labbra.

Ti senti più energica e positiva. 

Se sei neofita, ti consiglio d’iniziare con le meditazioni guidate. Una bella voce ti accompagna lungo un viaggio immaginale, un percorso che ha SEMPRE uno scopo.

Può essere per diminuire l’ansia, per capire quello che ci fa bene, per comprendere i nostri punti di forza, ma soprattutto essere grati per la vita che ci è stata regalata (nonostante le difficoltà).

Una meditazione ricarica di energia positiva nel migliore dei modi. 

Nel mio studio ricevere una meditazione guidata, durante un trattamento olistico, è diventata una pratica corrente.

Spesso registro la sessione e ne faccio omaggio del file audio a chi ha deciso d’intraprendere un percorso alternativo.

Se puoi riascoltare un vocale creato appositamente per la tua situazione ed esclusivamente per te, la meditazione guidata diventa un messaggio ancora più forte su cui concentrarsi per aumentare l’energia.

Fare il punto della situazione con il Journaling

Sai quanto io adoro scrivere? Tanto.

In certi periodi della mia vita ho accantonato questa passione, in altri è stata proprio un’ancora terapeutica per non affondare nella depressione. 

Quando suggerisco il Journaling (la pratica di tenere un diario quotidiano su sui esprimere pensieri e sentimenti profondi, correlati a ciò che accade di positivo o di negativo nella propria vita)

L’obiezione che mi sento ripetere di più è “Ma io non so scrivere

 Invece si… Tutti sappiamo scrivere. Lo facciamo tutti i giorni, più volte al giorno, sui social e su WhatsApp (per citarne alcuni). Ma questo tipo di scrittura spesso ci fa perdere tempo, il più delle volte è un’attività di scarsa qualità.

Il journaling invece è una attività che aiuta a ricaricarsi di energia positiva.

Immagina di avere un tuo quadernino dove ogni mattina, nella tua mezz’ora appunti le emozioni che stai vivendo in questi giorni.

Senza fronzoli, non devi scrivere un romanzo. Scrivi tutto di getto e sii brutalmente sincera.

Rappresenta un dialogo con te stessa, quindi quello che scrivi lo devi capire solo tu.

Non devi essere una scrittrice affermata per esorcizzare le negatività e aumentare l’energia positiva di cui senti avere tanto bisogno.

Con un po’ di allenamento riuscirai a focalizzarti sulle soluzioni, sulle sensazioni e a vedere i problemi da fuori. Quello che prima ti sembrava insormontabile, avrà una soluzione chiara e semplice.

Se questa attività ti aiuta a elaborare qualcosa che non ti soddisfa e ti stimola a cercare un’alternativa, significa che stai facendo un ottimo lavoro

Non devi riempire tre pagine, basta dedicare 5 minuti al giorno a questa attività.

Credimi è davvero terapeutico.

Leggere o ascoltare libri o podcast 

Anche questa è un’attività che adoro. Io amo gli audio libri, hanno addirittura soppiantato i libri cartacei (pensa che sto valutando di mettere su audio il mio libro “Prima Arrivi Tu”. Ma tempo al tempo).

Nella prima parte del mattino scelgo libri/romanzi di viaggi che hanno avuto un grosso impatto sull’autore, o podcast di crescita personale.

In quella mezz’ora dedicata alla lettura/ascolto, le intenzioni e le idee si radicano, prendono più piede perché io sono più ricettiva.

Mi rimane il sorriso sulle labbra più a lungo, se penso a delle frasi motivazionali che ho ascoltato. Come una grande sferzata di energia positiva che mi permette di migliorare il mio sguardo verso il mondo. Ne approfitto anche per appuntare i messaggi migliori nel mio quadernino di journaling. Così posso tornarci ogni volta per rileggere il contenuto che l’ha originato.

Passeggiare all’aria aperta per ricaricarsi di energia vitale

Se fai parte delle persone “più attive”, allora ti stavi chiedendo quando avrei parlato di qualche attività meno statica (anche se lo yoga non è statico soprattutto se lo pratichi in flow, con il respiro). 

Bene, questo suggerimento è per te.

Muovere il corpo, da sempre, ricarica di energia.  

Alla mattina presto, non c’è nessuno fuori, sei tu e tu. Forse qualcun altro che come te ama stare all’aria aperta, ma difficilmente trovi persone che ti attaccano bottone.

La mattina è una parentesi molto preziosa e personale, quindi stai tranquilla.

Rimane solo tua e nessuno ti darà fastidio.

Puoi camminare, alla tua velocità oppure correre. 

Durante questa attività puoi fare un body scanning. Ovvero concentrarti su ogni parte del tuo corpo.

Prima i piedi, poi le caviglie, salendo sulla gamba ecc.

Ascolta quello che ti dice il tuo corpo e controlla la respirazione con il movimento, questo aumenterà la sensazione di gratitudine e vitalità.

Permetti al tuo corpo di fare quello che per cui è nato: muoversi. 

Lui ti ripagherà con salute e una mente più libera. 

Concentrati sui profumi che senti dal naso, i rumori che arrivano alle tue orecchie e nota particolari meravigliosi ai cui il giorno prima non avevi fatto caso. Così oltre alla passeggiata hai fatto bodyscan e una piccola centratura sui tuoi sensi.

Tutto questo aumenta in modo positivo l’energia del corpo e rende la mente leggera, lasciando un sorriso rilassato sul tuo volto.

Quale di questi suggerimenti su come ricaricarsi di energia positiva è più in sintonia con il tuo modo di essere?

Ti assicuro che alzarsi trenta minuti prima del solito per dedicarsi a se stessi ti lascerà un sorriso di soddisfazione sul tuo viso che ti accompagnerà durante le difficoltà della giornata. Credimi, sarà più facile volerti bene, se avrai un piccolo spazio (temporale) per te.

Questo articolo ti è utile? Condividilo con una persona che ami:
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ritrova Benessere, Equilibrio e Calma Interiore nella vita di tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter Vergognosamente Felice e ricevi l’Elisir della Felicità : i 5 ingredienti per vivere sereni e felici.

Pronta a ritrovare equilibrio e calma interiore nella tua vita?

Ricevi l'elisir della felicità